Rodighiero: il Design supera i limiti…Il concetto di standard non esiste…

logo 2

Lo studio Rodighiero Associati era inizialmente una società di servizi e consulenze nel 1996. L’esperienza e la professionalità trentennale di Giovanni Rodighiero, unita alla competenza e al giovane talento dell’architetto Massimo Rodighiero e del designer Francesco Rodighiero, ha consentito allo studio di ottenere, nel tempo, importanti riconoscimenti e recensioni sino a farne una realtà affermata nel campo della progettazione.

Tra i vari prodotti elaborati, si trovano due eccellenze:

La prima è Flight, un lavabo dalla straordinaria portata innovativa nel mondo del Bathroom Design che grazie a un design accessibile e contemporaneo è in grado di rispondere alle esigenze di tutti, ideale per ambienti fruibili anche da persone con disabilità motorie. Finalmente si volta pagina per considerare la disabilità come normalità mediante uno stile moderno che rivoluziona la vecchia estetica dei bagni per disabili, per dire addio per sempre alle discriminazioni. Flight è la dimostrazione di come il Design for All conquisti finalmente un posto di prestigio nel panorama nazionale e internazionale. Questo progetto rappresenta il perfetto connubio fra design esclusivo e straordinaria innovazione che consente di andare oltre le barriere, per rendere agevole e semplice l’utilizzo a tutti e in particolare alle persone con difficoltà motorie.

La seconda,che lo studio mostrerà al Fuorisalone 2013, anch’esso appartenente alla schiera degli oggetti dal design innovativo, è Dondò, un dondolo per bambini dal design ricercato. É una figura da leggere, forse una lumaca o una farfalla. C’è quindi spazio per l’interpretazione che dialoga con il concetto di riparo, casa, rifugio. La protezione, o lo spazio nello spazio (possibilmente personale), è un elemento spesso presente nei giochi per bambini.

05_dondo_dondolo_designmood_design_studio_rodighiero_associati

 

04_dondo_dondolo_designmood_design_studio_rodighiero_associati

Plastic Consult – Materioteca®: sapersi inventare o re-inventare un mestiere…

Essere artigiano oggi non significa lavorare usando soltanto le proprie mani ma piuttosto vuol dire avere una attività dove il fattore umano è più importante del fattore macchina. Quindi possedere quella flessibilità, quella capacità di adattamento e trasformazione che (almeno per il momento) le macchine non hanno.

Essere un artigiano di successo nel mondo globale moderno significa anche sapersi inventare o re-inventare un mestiere. E ogni giorno, come i leoni e le gazzelle della savana, correre più degli altri. Per mantenere la soglia delle proprie innovazioni sempre fuori dalla portata degli imitatori. E così rimanere in vita.

OCA 006

Plastic Consult è una micro impresa di servizi (www.plasticconsult.it) che nel corso degli anni si è inventata molti mestieri. Compreso l’attività denominata “Materioteca®”, struttura di supporto alla filiera del progetto, a cui fornisce gratuitamente aggiornamento sul vastissimo universo dei materiali polimerici sintetici e naturali attraverso vari canali: workshop, newsletter, sito (www.materioteca.com), mostre temporanee come quella proposta, fiere dedicate ai progettisti e una esposizione permanente (la cui sede è attualmente in ristrutturazione e la inaugurazione avverrà dopo la Design Week 2013).

OCA 005

Plastic Consult è quindi frutto dell’evoluzione ma nel contempo promotrice di evoluzione e, con Materioteca® e le sue mostre, vetrina di artigiani che hanno saputo evolversi.

Al Fuorisalone 2013 organizzato presso CNA Milano in Via Savona 52, Materioteca presenta la mostra “Fare leggero eco-eco” (economicamente ed ecologicamente sostenibile), una selezione di manufatti e semilavorati in materia plastica per raccontare il “progettare leggero” che, da sempre, ha rappresentato per il design terreno fertile di sperimentazione.

Tutti i materiali e/o gli oggetti, assolutamente innovativi, sono prodotti da PMI italiane.

OCA 003

Di seguito un video a testimonianza del progetto “Fuori di Design” presentato al Fuorisalone 2012, in cui un gruppo di giovani talentuosi designer ha esposto i suoi progetti innovativi.

https://www.youtube.com/watch?v=n52r0qwmJg4&playnext=1&list=PL372A21A9DB405897&feature=results_video

Pikta: l’artigianato e la contemporaneità…

Innamorata dell’espressionismo astratto americano e con sperimentazioni di pittura informale in attivo, un giorno al Mi Art di Milano sono rimasta incantata davanti a una grande tela interamente ricoperta di stucco lavorato a onde. Grezza, senza colori. Si è aperto davanti a me un nuovo mondo.

A casa avevo un vecchissimo mobile da buttare e ho pensato di trattarlo come una tela, di caratterizzarlo con un’immagine materica, ricoprirlo di stucco, disegnare forme e segni con spatole e pettini e poi dipingerlo. Dall‘idea, alla realizzazione. Era perfetto. Ora, come proteggere i colori? Sapevo dell’esistenza della resina come ausilio alla pavimentazione. E così ho seguito, unica donna in un gruppo di muratori, un corso di posa. Poi ho rivestito il mobile. Il risultato è stato eccellente. In questo modo è nata la “mia” tecnica che è oggi il progetto PIKTA .

Siamo ai confini tra design e pittura. Con la forza materica dello stucco, il colore e la resina. É l’invenzione di un segno che arreda, unita alla passione dell’unicità, frutto di una ricerca esclusiva.

pikta 1

pikta 2

LE TRE FASI DEL MIO LAVORO

PENSO

Ogni progetto è un lavoro in divenire, sempre diverso. Da ciascuna richiesta nasce una nuova sfida che muove la mia voglia di sperimentare e che passa attraverso la ricerca degli abbinamenti di colore, in linea con le proposte che la moda milanese propone in quel momento, di nuovi segni materici distintivi, nuovi supporti di arredo di design in linea con la casa che dovrà ospitare l’oggetto.

La forma ispira il colore. Il mobile su cui mi è stato chiesto di lavorare o che ho deciso di decorare già “parla” di come vuol essere trattato; è uno spazio libero per la creatività.

pikta3

 CREO

Tratto il mobile come se fosse una tela, da caratterizzare con un’immagine materica, ricoprire di  stucco, disegnare con spatole e pettini e poi dipingere, in una sorta di espressionismo astratto. Parto da un movimento interiore: lascio che il colore si espanda e conquisti la superficie, modificando a pennellate, con dettagli irripetibili, ogni singolo mobile, rendendolo diverso dagli altri, per esprimere una varietà di stati d’animo e adattarsi a qualsiasi spazio, arredamento antico o contemporaneo, al mood di qualsiasi habitat, sia privato che pubblico e, soprattutto, di chi lo abita.

pikta 6

FIRMO

Quest’opera d’arte non canonica di decorazione materica come elemento distintivo, pittura informale come elemento decorativo, e rivestimento in resina come elemento di solidità,impermeabilità, lucentezza, “freschezza” e durata nel tempo, è anti industrial-design. È il contrario del multiplo e, per questo, ogni pezzo da me creato è firmato. La mia idea è quella di dare importanza non solo alla forma e al disegno dell’oggetto o del manufatto, ma soprattutto a ciò che lo riveste e lo rende unico.

Produco opere Pikta “Made in Milano” ed espongo in una bottega artigianale dove si possono seguire le fasi di creazione e realizzazione delle singole opere. In tempi in cui si ricicla, si riatta e si riusa, io progetto elementi ex novo o ridisegno vecchi mobili, ai confini fra design e pittura a Milano, in via Canonica, 9.

pikta 5

Tra stucchi e colori, mobili finiti e in lavorazione, in atelier si respira la giusta atmosfera per pensare e ideare un mobile personale, con colorazioni e decorazioni che entreranno nel proprio ambiente dandogli un tocco di personale unicità. Il pezzo d’arredo industriale scelto, nelle mie mani, si trasformerà in un mobile artigianale esclusivo, fatto su misura per la casa e il gusto di chi me l’ha commissionato.

pikta 7

Officina Nava: lavorazione dei metalli e design innovativo danno vita a sculture moderne…

Nava Snc è un’azienda a conduzione familiare, composta dai fratelli Valerio e Carlo con più di 50 anni di attività e due generazioni che si susseguono.

La lavorazione del ferro si evidenzia dalle piccole riparazioni ai lavori più complessi, sempre su misura e con attenzione alla qualità del servizio. La forgiatura del ferro rimane il punto forte della tradizione: dal Papà che ne ha fatto una vera arte con lavori classici a noi che mantenendo la forgiatura con fucina a carbone si è arrivati a realizzare delle sculture e lavori su disegno.

Con l’esperienza degli anni si è introdotto l’uso di diversi metalli come il rame, l’ottone e l’acciaio inox per la realizzazione delle opere.

Una tecnica particolare è diventata il dare forma a lamiere di ferro sia a caldo che a freddo oppure scolpire blocchi di ferro mediante smerigliatura, dando forma al materiale. La ricerca della modernità e le tematiche di attualità danno valore al lavoro in modo particolare alle sculture.

Per il Fuorisalone 2013 l’azienda presenterà l’oggetto dal nome “Il Volo”, una scultura in ferro, rame, ottone e acciaio inox, dove il ferro lavorato prende una particolare forma nello spazio. Inoltre, l’uso dei diversi metalli con i loro diversi colori naturali danno un particolare senso di movimento alla scultura.

ilvolo

L’azienda vanta alcuni riconoscimenti come l’attestato del comune di Vimodrone che nel 150° anniversario della Nazione ha assegnato come attività produttiva presente sul territorio da più di 25 anni e la partecipazione alla rassegna della BIENNALE EUROPEA D’ARTE FABBRILE tenutasi a Stia ( Arezzo) nel 2011.

Daniele Corsi: Lavorazione artigianale e materiali naturali…

La mia azienda nasce nel luglio del 2012. E’ passato poco tempo ma le cose stanno cambiando rapidamente e con grandi risultati. Nonostante la crisi ed il periodo poco propizio per cominciare un’attività, tempo fa ho deciso di lasciare un lavoro sicuro perché ero deciso a creare qualcosa che mi appartenesse.

IMG_3924

Le origini della mia idea imprenditoriale sono remote, incomincia tutto da bambino, quando il mio gioco preferito era riempire la casa di scatole e dare loro una forma. Ho sempre coltivato la passione per la costruzione, ma solo dopo la laurea in Design al Politecnico Di Milano ho scoperto la passione per il progetto e dopo quella per l’artigianato e per i materiali naturali.

Dopo aver intrapreso dei corsi di restauro e dopo qualche anno “a bottega” da artigiani restauratori ho deciso di iniziare da solo. Ora in laboratorio siamo in sei e ci occupiamo di restauro, tornitura e liuteria. La nostra attività è fortemente legata all’esperienza ottenuta in questi anni di lavoro in particolare nell’ambito del restauro e mira alla progettazione di oggetti contemporanei tramite l’utilizzo di tecniche antiche, ma ancora efficaci.

IMG_3874

In particolare al salone presenterò diversi oggetti, diversi tra loro, tra cui: un tavolino in legno massello con un piano ottenuto tramite la combinazione di piccoli quadrati tagliati trasversalmente e combinati in modo da far emergere al meglio la bellezza delle venature del materiale; una serie di lampade di larice e wengè, tornite in modo tale da permettere alla luce di filtrare attraverso il materiale per ottenere un particolare effetto cromatico, che ancora esalta le caratteristiche del legno stesso e in particolare il suo colore rosso e le sue venature. Entrambi gli oggetti sono stati realizzati con la collaborazione del tornitore del nostro laboratorio.

IMG_3891

La mia azienda è piccola e giovane, ma l’opportunità di arrivare all’estero, come visibilità e possibilità di distribuzione, potrebbe essere una grande opportunità, soprattutto in paesi ancora più attenti del nostro alle tematiche della lavorazione artigianale e dei materiali naturali.

Essere associato a CNA credo possa offrirmi delle possibilità a livello di crescita del mio progetto anche tramite opportunità come quella di esporre i miei oggetti al Fuorisalone.

Bronzo Mirè: la mia attività frutto di una casualità…

Tutto merito del sovrappeso… Come ogni donna che ha una scarpa per ogni vestito, anche l’anno passato decido, contro ogni logica aeroportuale, di riempire la valigia di un numero, a mio avviso equo, di scarpe irrinunciabili. Dopo aver trascinato il prezioso e carico fino al check-in con il sorriso sulle labbra, tipico di chi parte per una località esotica, e depositato la valigia sulla pesa luccicante, scopro con simulato stupore di essere significativamente in sovrappeso. Sovrappeso io!… l’hostess, smaliziata e sorridente, lei, e mi comunica il costo della mia vanità… e mentre pago il “sovrapprezzo peso bagaglio” penso che con quella cifra avrei potuto comprarmi un altro paio di scarpe!

SAMSUNG DIGITAL CAMERA

Ecco come, parlando con il mio compagno di viaggio e di vita, su un aereo verso le meritate ferie, un ironico “cominciamo bene” si trasforma nell’idea Bronzo Miré. Una scarpa per ogni vestito, occasione, sensazione con pratici Clap che porti sempre con te: dalla valigia, alla borsetta, per soddisfare in qualsiasi momento la tua voglia di cambiamento senza sentirti dire che sei in sovrappeso.

LIVE IT: spazi da immaginare,costruire, illuminare,sentire….da Vivere!

Live IT è nata nel 2009 dalla semplice e allo stesso tempo innovativa idea di unificare sotto uno stesso marchio un gruppo sinergico di imprese manifatturiere italiane, ognuna delle quali caratterizzata da una storia di creatività e affidabilità. Ognuno di noi ha una lunga esperienza nel realizzare anche i più difficili progetti architettonici e di interni.

Non siamo un’impresa, ma una sintesi di diverse esperienze che condividono la stessa filosofia: offrire più di un prodotto o di un servizio che sappia interpretare le idee più innovative e originali per farle diventare degli spazi reali.

DSC_0624

LiveIT si occupa della produzione di sistemi di arredo e di soluzioni di segnaletica su misura, con materiali tradizionali come il legno e il metallo fino a quelli più avanzati come il solid surface. Ad oggi, offriamo i nostri servizi sia in Italia che all’estero, a partire dall’assistenza in fase di progetto, passando attraverso la cura anche dei più piccoli dettagli nella fase di produzione, fino all’installazione.

Le tre aziende che fanno parte della rete d’impresa e che partecipano al Fuorisalone 2013 in CNA sono:

C.M.F. Srl – azienda capofila. Elementi di architettura in metallo per interni ed esterni su progetto.

Lineoarredo. Produzione di arredo su misura in legno e elementi di arredo in Solid Surface.

Scurati Bruno Snc. Componenti di architettura in materiali plastici, ferrosi e non-ferrosi, costantemente cercando le soluzioni innovative.

frame

Il nostro modus operandi consiste non nel proporre prodotti prefabbricati ma a trovare le soluzioni più efficaci ad ogni sfida architettonica. Lavoriamo con un’ampia scelta di materiali per soddisfare qualsiasi idea o progetto.

tavolino

Esponendo al Fuorisalone 2013 organizzato da CNA , speriamo di ottenere una maggiore risonanza e visibilità del marchio ed essere conosciuti anche da potenziali nuovi clienti e architetti, italiani ed esteri.

Erasmo Fiorentino: vestiti eleganti e non solo…

Erasmo Fiorentino, di origine pugliese e con alle spalle una famiglia di artigiani ( madre magliaia e padre fabbro) ha fatto molta strada dal quel lontano 2004 in cui vinse il suo primo concorso per giovani stilisti. Nel 2007 inizia a coltivare particolare attenzione dedicando molta energia al settore degli abiti da sposa, che ben presto diventano il vero trampolino di lancio e palcoscenico per i suoi capi moda. Per affinare le sue conoscenze e capacità sartoriali nel 2010 a Milano segue il corso di specializzazione all’Accademia di Moda, corso che lo porterà a collaborare per alcune aziende italiane. Ma è con un’azienda svizzera che Erasmo trova il suo vero successo, arrivando a ricoprire il ruolo di stilista- Direttore Artistico. Oggi Erasmo è un Fashion Designer con tanto spirito e carisma, ma soprattutto con tante idee da sviluppare nel futuro.

abito n°2

L’azienda, nata nel 2002, si è negli anni dedicata con passione agli abiti da sera dove Erasmo può liberamente dare sfogo alla sua creatività;  di solito le collezioni Haute Couture sono fatte principalmente da abiti da sera dove l’abilità dell’artigiano viene impiegata a 360 gradi, studiati e curati nel dettaglio, scegliendo tessuti pregiati come sete, duchesse, georgette e dettagli di ricami di cristalli e pietre preziose che nei miei lavori non mancano mai.

abito n°4

Le collezioni di Erasmo nascono sempre da un’ ispirazione che prende forma in modelli, poi si passa alla realizzazione dei cartamodelli e delle relative tele per lo sdifettamento, il taglio del modello nei tessuti originali e quindi la confezione del capo e i rispettivi ricami.

Erasmo non si dedica esclusivamente alla creazione di vestiti, al contrario ha ampliato la sua produzione e si  è specializzato anche nel settore degli accessori, creando orecchini e collane da abbinare ai suoi meravigliosi vestiti.

2013-03-21 20.08.09

Marco Marchini: la Resina come medium creativo…

Loghi-04

Decolife è nata nel 2012 come evoluzione di Studio d’arte Marchini nato nell’anno 2000 per evolvere la ricerca della resina su scala internazionale e nell’estetica contemporanea.

Decolife si occupa di decorazioni in resina ad uso civile realizzando pavimentazioni, rivestimenti e ricreazioni di manufatti e complementi d’arredo.

DSCN1292

Il mondo della resina come medium creativo è una folgorazione avvenuta fin dal primo contatto con questo materiale dodici anni fa, intuizione confermata anche dal crescente numero di artisti internazionali che stanno usandolo come mezzo espressivo.

DSCN1296

Il mio lavoro con la resina è continuamente in mutazione ed evoluzione grazie alle contaminazioni e influenze che derivano dalla frequentazione con l‘arte contemporanea.La lavorazione è sempre unica e irripetibile, avviene sempre con uno scatto creativo reso possibile da un affinamento tecnico costante.

DSCN1293

Questa opportunità data da CNA è sicuramente importante e innovativa perchè permette ad alcuni suoi associati di esporre i propri lavori spesso frutto di un artigianato innovativo e inseriti nella manualità di una cultura estetica internazionale.

Crippa Collezioni: comodità, ecocompatibilità e design…

Sulla base dell’esperienza acquisita in oltre 60 anni di attività produttiva e la collaborazione con alcuni dei più stimati designer, abbiamo creato una nostra linea, CRIPPA COLLEZIONI che propone una ampia gamma di sedie, tavoli, mobili soggiorno, soggiorno componibili, librerie, cucine, zona notte, cameretta, bagno, complementi d’arredo e macchinari pilates. I nostri prodotti sono caratterizzati da un design innovativo, da una elevata qualità e dalla ricerca di materiali ecocompatibili.

Crippa Collezioni è in concreto il primo step per realizzare la nostra più grande ambizione, creare un brand che sia simbolo di tutti i traguardi da noi raggiunti in questi anni. Ogni progetto viene da noi portato a termine con successo e determinazione, parola chiave dell’anima di questa azienda.

026

I pezzi della nostra collezione sono interamente pensati e realizzati nella nostra azienda  avvalendoci della grande tradizione artigianale della Brianza, il principale distretto italiano nel settore dell’arredo, abbinata ad una marcata componente tecnologica  di ricerca e sviluppo. La produzione di CRIPPA COLLEZIONI è nata per rispondere alle esigenze di un pubblico raffinato ed attento alla qualità, al gusto, ai particolari e alle più moderne tendenze che caratterizzano i nostri pezzi.

???????????????????????????????

CRIPPA COLLEZIONI è un brand giovane e dinamico, per questo motivo dopo 25 anni di Confartigianato Imprese Como avevamo esigenza di cambiare con un ambiente nuovo, stimolante e attento alle problematiche degli artigiani. Da qui la scelta di CNA COMO.